Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

Facebook Posts

Leggi di più
Ministero della Salute

La storia - Ministero della Salute

Il Ministero della salute è un dicastero con portafoglio del Governo italiano, con compiti in materia sanitaria, di profilassi e raccordo con le istituzioni internazionali ed europee nel campo della salute. L’attuale ministro è Roberto Speranza, in carica dal 5 settembre 2019.

Le origini del Ministero sono da ricercare nel regio decreto n. 255 del 9 ottobre 1861 che abolendo il Segretariato generale del Ministero dell’interno, istituiva quattro direzioni generali, tra cui la Direzione generale per le opere pie e carità. Tuttavia il R.D. n. 482 del 10 marzo 1862 ricostituì il segretariato generale sopprimendo nuovamente le direzioni generali. Successivamente, con il regio decreto n. 4707 del 3 luglio 1887 nasce la Direzione Generale della Sanità pubblica, sempre inquadrata presso il Ministero dell’interno[3].

1945 – ACIS

La situazione rimane immutata fino nell’immediato secondo dopoguerra, quando con decreto legislativo luogotenenziale n. 417 del 12 luglio 1945, si giunge alla soppressione della direzione generale ed alla istituzione dell’ACIS – Alto Commissariato per l’Igiene e la Sanità pubblica presso la Presidenza del Consiglio dei ministri.

1958 – Ministero della sanità

Formalmente infine il dicastero della salute nacque come Ministero della sanità, con la legge 13 marzo 1958, n. 296 per scorporo dal Ministero dell’interno, sotto il governo Fanfani II, e con l’accorpamento delle funzioni dell’Alto commissario per l’igiene e la sanità.

1978 – SSN

Da semplice raccordo delle strutture sanitarie con la riforma di cui alla legge n. 833/1978 il Ministero divenne il capofila del Servizio sanitario nazionale. Le sue funzioni variarono molto con il progressivo aumento delle competenze delle Regioni: infatti l’art. 117 Cost. che poneva la sanità tra le materie riservate alla competenza regionale.
Con la riforma Bindi e la riforma Bassanini durante gli anni novanta le competenze del dicastero a livello centrale rimasero veramente poche, anche per la ulteriore modifica dell’art. 117 Cost., che demandò completamente le competenze di organizzazione sanitaria alle Regioni (riforma del Titolo V della Costituzione, costituzionalizzando quanto già fatto anni addietro con legge ordinaria ad opera dei governi dell’Ulivo).

Fonte: Wikipedia

Vuoi inserire il tuo editoriale?

Mandaci una richiesta

Saremo lieti di inserire altri editoriali, creando pagine apposite per ogni testata. In aggiunta sarete inseriti nei feed della homepage.

Progetto Premiato tra i migliori 50 d’Italia della campagna Siteground

#ancheiocontribuisco

offerta hosting 0,99 centecismi euro
web hosting siteground
offerta hosting 0,99 centecismi euro

Progetto Premiato tra i migliori 50 d’Italia della campagna Siteground

#ancheiocontribuisco

web hosting siteground
offerta hosting 0,99 centecismi euro